Casanova 2.0

Dopo un’estenuante riflessione durata circa 5 minuti, ho deciso di editare questo serissimo post di denuncia contro quella fetta di umanità di genere nerd maschile che sovente tenta l’approccio di sconosciute e cortesi donzelle, servendosi di messaggi inoltrati tramite social network. Messaggi che tuttavia finiscono puntualmente nella casella ALTRO dello stesso social, a meno che gli impavidi ammiratori non decidano di “bussare direttamente al portone” chiedendovi prima l’amicizia per poter così sondare il terreno o meglio l’intero vostro album fotografico prima di decidere se convenga o meno palesarsi via “missiva privata”. La decisione viene presa, in genere, quando l’occhio intenditore, spizzando le vostre foto, invia spedito imput al contenuto del cavallo dei pantaloni del Casanova 2.0, mentre, delle emozioni che albergano nelle sinapsi cerebrali (vedi Inside Out), rimane solo Lussuria che s’è imbucata dalla pubertà ed ha timbrato per tutte le emozioni assenti come fa qualche dipendente del comune di Sanremo.

E fin qui “sti cazzi”.

Ma il fulcro della denuncia riguarda l‘approssimata qualità del contenuto delle missive.

Approssimata qualità che lede la mia fragile sensibilità di donna i cui sogni di quel famoso lieto fine da favola (con cui ci hanno imbrogliate sin da piccole, omettendo il fatto che se uno è bello bello in genere è gay,sposato,in punto di morte o in procinto di partire per Far Far Away … alone),sogni di un lieto fine dicevo che mi auguro comunque arrivi per tutte le compagne Single, ma che si infrangono come cristallo sullo scoglio dell’approccio sbagliato. Nessun lieto fine e nessun lieto inizio insomma. A tal proposito ho deciso di pubblicare un’irrisoria raccolta di missive che mi sono pervenute quest’anno per dimostrare a tutti, quanto alcuni di questi Casanova 2.0 poco si siano impegnati nel comunque vano tentativo di rapirmi il cuore.

Ricordandovi che sono una persona ORRIBILE  vi lascio alle immagini, ma non prima di chiudere la questione dicendo che : Ogni volta che un ragazzo approccia male una sconosciuta, nel mondo una ragazza (se non la stessa vittima dell’approccio) si trasforma in gattara. 

Ps : il post è ironico ma io sono seria.

2

1

3

Annunci

30 pensieri su “Casanova 2.0

  1. Buonasera. Permettimi di fare delle osservazioni. Premesso che gli “uomini” così (ma sono veramente tali?), sono degli sfigati e quindi non ti do torto, questo modo di fare è anche il frutto dei tempi, delle presunte conquiste civili, e della tecnologia. Ai miei tempi c’era a malapena il telefono di casa quindi se proprio ti piaceva una ragazza, dovevi recarti al sabato o alla domenica sera nel luogo dello “struscio” cittadino, fermarla, e farle la “dichiarazione”. Già il fatto di guardarsi istantaneamente negli occhi e di esercitare un minimo di reciproca empatia, decretava le sorti della dichiarazione. E, se non le piacevi, non ti faceva nemmeno avvicinare. Secondo… che gli uomini siano diventati così lo avete voluto anche voi. La presunta parità di genere si è trasformata in campo sentimentale e sessuale in una prevalenza di genere. Prevale l’uomo stronzo (che vi prende a tal punto da farvi commettere le sciocchezze più gravi) o prevale la donna determinata, in carriera, single per scelta che usa e getta gli uomini. I sentimenti, il romanticismo, i rapporti che tolgono il fiato e fanno tremare le ginocchia, non ci sono più.
    Terzo. La tecnologia… che è croce e delizia. Se non ci fosse stata, io non avrei letto il tuo post e non sarei qui a risponderti. Pensa che miracolo! Ma la tecnologia ha gli effetti collaterali che hai ben descritto. A me una gentile signora ha scritto “Lei ha dei denti irritanti”. Tu prova a immaginare che meccanismo psicologico si sia messo in moto per arrivare a scrivermelo. Sconosciuta, anonima e poi, ho scoperto, infinitamente scema. Che le rispondi? “Colpa di un dentista dilettante”. Ho detto. Amen.
    Concludo, chiedendoti scusa per il commento un po’ troppo articolato – l’argomento mi appassiona sempre -, ma anche ribadendo, come ho fatto in molte altre occasioni, che per fortuna non siamo fatti con lo stampino.
    Ti auguro di incontrare gente più intelligente di questa.
    Vorrei che sapessi che il post comunque mi è piaciuto, se ciò può servire a contrastare la tua proverbiale acidità.
    Ciao, Piero 🙂

    Liked by 1 persona

    • Ciao Piero! 🙂 Sono d’accordo con te e un pò forse invidio (in senso buono) il periodo che tu descrivi,dove appunto le cose si svolgevano diversamente.Ma non disdegno neppure il presente,con annessi pregi e difetti.Ho volutamente editato questo post in modo leggero ed ironico ben conscia del fatto che avrei rivolto la “denuncia” solo ai poveri casanova improvvisati (male).Non scusarti per il commento articolato,anzi mi ha fatto molto piacere leggerlo e condividere il tuo pensiero,davvero.
      ps : non dirlo a nessuno ma in realtà non sono poi così acida come sembro.Non con tutti,parola mia. 😀

      Liked by 2 people

      • Non avevo dubbi che la tua presunta “acidità” potesse essere “mirata”… 😀
        Se aggiungi anche la componente “egoismo” che determina presunzione e presupponenza, il quadro psicologico di taluni “poveretti” è davvero drammatico.
        Grazie a te del piacevole scambio di idee! Sempre in gamba, mi raccomando! 🙂

        Liked by 2 people

  2. BUAUAAUUAUAUAI AUAUAUAUAUAUAUAUAU che tramonto superbo…dopo aver letto qui robe del tipo “scia di aereo corposa come spuma spillata” e palpebre che ghigliottinano lacrime tonde…il tramonto dei maroni mi affossa!!! Ti vuoi mettere con me? 😂😂😂😂😂😃

    Liked by 1 persona

  3. Mi ricordano tanto le chat degli anni novanta, C6 e Atlantide tipo. In ogni caso, visto che sono bello bello, in che categoria mi metti? Se dovessi scegliere da solo tra gay, sposato, in punto di morte o in procinto di partire per Far Far Away … alone penso che in punto di morte mi si addice più delle altre. Ma magari sono Gay e non lo so. Tu che dici?

    Liked by 1 persona

  4. “E così domani ti sposi? Sì, ma niente di serio.” (da Tre uomini e una gamba)

    Da che esiste internet esistono i “broccolatori seriali” che inviano a tutte lo stesso messaggio copia-incolla; mi ricordano la teoria di un mio conoscente in gioventù che soleva dire “ci provo con tutte, belle o brutte che siano, statisticamente è impossibile che non io non trovi almeno una che me la dia” (ho corretto la grammatica, il suo modo di dire era un po’ più rustico).
    Eppure basterebbe conoscere un po’ di psicologia spicciola per distinguersi dalla massa, ed andare “a pescare” nella qualità, anche perché – diciamolo francamente – se una abbocca ad abbordaggi squallidi è fessa o cessa* 😉

    *il termine mi serviva per la rima, cozza non ci stava 😛

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...