E’ tutto. (ShoppingOnline)

Sarà capitato a tutte di perdere quelle 5/6 ore su siti di negozi d’abbigliamento che vendono anche o solo online.
5 o 6 ore (ad essere ottimista) in cui il browser che usiamo apre un numero di pagine tale che dopo un po’ la cronologia chiede aiuto alle note.Proprio pochi giorni fa, mossa da un desiderio a forma di giacca invernale, ho consultato i siti internet di vari negozi quali ad esempio Zara, H&M, Bershka e Zalando.Così sfogliando virtualmente la sezione dedicata, partendo dal sito di Zara, ho avuto come l’impressione di avere per sbaglio cliccato su abbigliamento bambini. Alcune delle modelle impiegate hanno l’età per uno spot della Giochi preziosi.
Stessa cosa su Bershka dove la mia attenzione ha virato poi sulle pose di queste baby mannequin dallo swiiiish della chioma modalità pizza in faccia presa da Gianni Morandi (Ndr proporzioni mani del suddetto) e lo sguardo Magnum alla Zoolander.

Ma la mestizia provata grazie a Zalando però non ha eguali :

La persona nella foto è alta 1,79 cm e veste una taglia 36.
La persona nella foto è alta 1,76 cm e veste una taglia 36.
La persona nella foto è alta 1,78 cm e veste una taglia 36.

Come a dire, prendiamo un esempio di donna il più lontano possibile dal tuo e dallo standard comune di quella fettona poraccia di umanità femminile e fatti un’idea. Se ci riesci.
E scatta così il photoshop mentale. Quindi inizio a distorcere mentalmente le fattezze della modella rimpolpandola come un tacchino al thanksgiving per ricostruirla simile a me nell’estremo tentativo di capire se la giacca potrebbe donarmi altrettanto bene, non prima però di essermi assicurata che del capo desiderato la mia taglia sia disponibile e non prima di essermi assicurata tramite “elenco delle taglie” che i centimetri che mi compongono come persona fisica corrispondano ancora ad una 42. E invece no. E come in una scena del film Il diavolo veste Prada, mentre reggo un pangrì per metà cosparso di Nutella (praticamente un Mikado gigante), mi sento come Andrea con la minestra di mais mentre Nigel mi rimprovera:

Nigel : “lo sai vero che la cellulite è uno degli ingredienti principali dei pangrì con Nutella?”

“e così le modelle dei siti che osservo non mangiano niente?”

Nigel : “no, da quando la taglia trentotto è diventata la nuova quaranta e la trentasei la trentotto”

“io porto la quarantadue!”

Nigel : “che è la nuova cinquantasei.”

Mestizia, mestizia, mestizia.

E concludo il film mentale con una gradevolissima Miranda che mi liquida con un :

E’ tutto.”

Se sei un uomo e stai leggendo, probabilmente starai pensando già dalla fine della terza riga “avresti fatto prima ad andare direttamente in negozio”, ma sappi che funziona più o meno come quando tu ti affidi a Youporn invece di dedicarti ad un rapporto fisico con un’altra persona. Magari il “negozio” è chiuso. Magari il “negozio” non esiste. Visto? Non è poi tanto differente.

Alla fine ho comprato un paio di stivali sul sito di Zalando quindi ora attendo di urlare come un’isterica davanti all’omino della consegna, come pubblicità suggerisce.

miranda

Annunci

5 pensieri su “E’ tutto. (ShoppingOnline)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...